venerdì 24 dicembre 2010

domenica 19 dicembre 2010

gelo informatico

codice husky: codifica di caratteri usata per cani da slitta nell'artico

lunedì 13 dicembre 2010

martedì 16 novembre 2010

che modi

croce rozza: associazione umanitaria che usa maniere un po' brusche

mercoledì 22 settembre 2010

lunedì 20 settembre 2010

giovedì 9 settembre 2010

martedì 6 luglio 2010

occultismo in ritardo

tutti quei discorsi sulle sette mi fanno un po' ridere; specie adesso che sono le 9:30 passate!

che macello!

un macellaio col giornale in mano: legge trafiletti

vita da paperoni

alcuni ricchi preferiscono vivere in albergo: home, suite home!

paese che vai

aracnide diffuso a Napoli e Palermo: Ragno delle due Sicilie

domenica 20 giugno 2010

mercoledì 9 giugno 2010

martedì 18 maggio 2010

giovedì 13 maggio 2010

DISCLAIMER - DICHIARAZIONE

"Per i siti informatici, le dichiarazioni o le rettifiche sono pubblicate, entro quarantotto ore dalla richiesta, con le stesse caratteristiche grafiche, la stessa metodologia di accesso al sito e la stessa visibilità della notizia cui si riferiscono" (art. 28 DDL 1611)


Questo non è un "sito informatico", ma semplicemente la pagina di un blog personale, e come tale soggetto alla Libertà di espressione personale, garantita dalla Costituzione della Repubblica Italiana.

Le parole che compaiono in questa pagina sono esclusivamente espressione del libero pensiero personale di chi scrive, e non costituiscono "notizia" sotto nessun profilo giuridico né pratico. Ciò che compare nei "commenti" è responsabilità esclusiva di chi li scrive, anche nel caso in cui tali commenti siano espressi in forma anonima.

martedì 4 maggio 2010

giovedì 29 aprile 2010

nord-est

improvviso mal di schiena veneto: colpo dell'ostrega

occultista veneto: ostregone

mercoledì 28 aprile 2010

venerdì 23 aprile 2010

martedì 13 aprile 2010

lunedì 12 aprile 2010

ubi major

EMIcrania: mal di testa generato dall'ascolto ossessivo-compulsivo di certi dischi

domenica 11 aprile 2010

sabato 10 aprile 2010

martedì 23 marzo 2010

venerdì 19 marzo 2010

in senso biblico

Gesù, Giuseppe e Maria di ritorno da Betlemme a Nazareth: la sacra fa miglia.

giovedì 18 marzo 2010

paese che vai

karaoke: costose papere giapponesi

sport infernali

bob a 4: slittino delle dimensioni di un comune foglio da stampante

passaggi obbligati

tenuta di strada: grande appezzamento di terreno che fiancheggia la via che si sta percorrendo, e non si trova fuori mano

martedì 16 marzo 2010

competenze

se parlo di chewing-gum


è perché un po' ne mastico!

varie e non eventuali

ossidazione: cibo per cani d'azione


rodeo: incazzatura in Texas


rimasugli: poesia a proposito di qualcosa


andrologo: specialista di fughe nel futuro

Peter Pan lo sapeva!

campanellino: qualcuno che vive dentro una fibra tessile vegetale.

giovedì 21 gennaio 2010

Dialogo fra lo Stregatto e L'Orso Conc

Lo Stregatto era steso pigramente al sole;

uno strano personaggio si avvicinò, con passo svelto.

"Ciao!" salutò rivolto allo Stregatto.

"Ciao, chi sei?"

"Come, non si vede? Sono un Orso. Mi chiamo Conc".

"Oh, bella! Allora tu sei il famoso Conc Orso!"

"Eh, già".

"E chi sono tutte quelle persone che portano secchi pieni d'acqua?"

"Sono i Nickname, che vengono a votarli da me" disse orgoglioso l'Orso.

"Ma se quei secchi contengono acqua, come fanno ad essere secchi?

Dovrebbero essere umidi, anzi bagnati" osservò lo Stregatto.

"Non lo so - disse l'Orso - a me basta che li votino".

"E dopo che li hanno votati, che succede?" chiese lo Stregatto curioso.

"Mi chiudono" rispose l'Orso Conc.

"Che brutto! Ti mettono in prigione?"

"No, mi chiudono a chiave in casa mia".

"E allora tu che farai? Cercherai di fuggire?"

"No. Cadrò in letargo, fino alla prossima volta".

"Che strano destino". Lo Stregatto sembrava assente, come svanito.

"Va bene. Ora devo andare. Farò come lo studente pigro".

"Cioè?" lo Stregatto lampeggiò.

"Ripasso più tardi".

"Ok, ripassa più tardi, se vuoi. Ma attento alle verifiche a sorpresa".

L'Orso Conc si allontanò e lo Stregatto gradualmente svanì, fino a diventare completamente trasparente.

venerdì 1 gennaio 2010

Un amico che frequento poco

Il mio amico Orazio è alto più di 2 metri,

pesa più di 100 kili, lavora in un'agenzia

di pompe funebri: per questo viene chiamato

"Orazione Funebre".